Perché aggiungere un browser al tuo dispositivo

È cosa riconosciuta che quando compri un PC è già installato un browser, in pratica il programma che serve a sfogliare (to browse) le pagine Internet. I PC hanno già Internet Explorer ed Edge (che spreconi, ben due), i Mac della Apple hanno Safari, i Linux normalmente usano Firefox e quei pochi che hanno PC con su il sistema operativo Chrome avranno su il browser Chrome, appunto (alla Google LLC hanno avuto fantasia a dare i nomi ai loro prodotti: o Google o Chrome. Va beh …).

Ma perché installare un altro browser sul mio PC? Rispondo con un esempio.

La Google che ha creato “Google Earth”, il programma da dove puoi esplorare la terra, parte della galassia, oceani ed altro ancora, ha annunciato che il programma adesso “girerà” non solo su Chrome (di cui prima era esclusivo), ma anche su Firefox, Edge e Opera, ma non Safari. Di conseguenza se hai un Apple dovrai installare un altro browser per godere delle meraviglie di questo software. E la cosa non riguarda solo Google Earth. Non è raro che altre pagine web siano scritte espressamente per un browser, quindi se non avete QUEL determinato browser, o non vedrete la pagina correttamente o non la vedrete del tutto.

Non vi ho ancora convinto? Opera (in altro programma molto conosciuto ed apprezzato), al suo interno ha già la funzione per comunicare su Whatsapp e Messenger, senza scaricare altro sul PC.

Vivaldi è il meno “avido di risorse” e quindi non rallenterà il vostro lavoro mentre è aperto.

Ce ne sono tanti e la lotta per la supremazia è sempre aperta. La vincerà il più “leggero”, veloce e sicuro, oppure non la vincerà nessuno e la battaglia sarà sempre aperta a tutto vantaggio dei consumatori.

Vi ho lasciato tutti link per scaricarli ed installarli.

Alla prox.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.